Subire non è sinonimo di civiltà

Questa sera sono triste in un modo che no so descrivere. Non riesco a dire l’amarezza che ho nel cuore, dopo aver visto le immagini dell’attentato di Nizza, con il terrorista islamico che lancia il camion in mezzo alla folla e travolge andando di proposito a zigzag decine di bambini nei passeggini con i loro genitori e tanta gente innocente, colpevoli solo di essere occidentali in una sera francese.
Basta. Non voglio più scrivere di queste cose con il senso d’impotenza che genera la certezza della non reazione. Resisteremo, siamo forti, dice il premier francese.
Ancora vuote parole di cui i terroristi islamici si fanno beffa, così come ridono delle nostre marce, delle fiaccolate, delle dichiarazioni di solidarietà.
L’Europa non ha ancora capito che non serve a niente parlare, disquisire e poi alla fine, subire?
Perchè è quello che stiamo facendo: l’Europa subisce tutto questo in nome di una supposta civiltà che viene interpretata dai terroristi solo come debolezza, come viltà.
Dobbiamo reagire. Ora. Subito.
La nostra civiltà deve stare nella qualità della reazione dell’Europa ad ogni attentato compiuto sul suolo europeo: ad ogni attentato deve corrispondere una settimana di attacchi aerei e bombardamenti, giorno e notte, contro le postazioni militari dell’Isis.
In questo sta la civiltà della nostra risposta: loro uccidono donne e bambini, noi rispondiamo solo contro le postazioni militari.
E’ un fatto incontrovertibile che l’unico stato che abbia fatto indietreggiare l’Isis sia stata la Russia di Putin e i suoi cinquanta raid aerei al giorno. Le parole dell’Europa non hanno prodotto altro che la certezza per terroristi islamici di poter agire indisturbati.
Per vincere la guerra che si trascinava senza riuscire ad immaginare una fine, l’antica Roma è andata a distrugere Cartagine. Se avesse aspettato che Annibale capisse quale grande civiltà stava andando a distruggere, noi oggi non saremmo qui.
Cara Europa, cari primi ministri, subire non è sinonimo di civiltà.

Be Sociable, Share!