Social network? Specchio dell’ego

E’ una questione che mi sta frullando in testa da un po’. Sta pian piano prendendo forma davanti a me l’inutilità del tempo dedicato a Facebook o Twitter o altre forme di pseudo-socializzazione (tant’è che li frequento sempre meno).
L’etere elettronico del web è zeppo di inutili “like”, condivisioni, twitt e altre forme di supposta condivisione d’idee o immagini: in realtà non si condivide proprio nulla, il click del mouse genera “like” che risuonano inutilmente nel vuoto della Rete e si concretizzano in un numero, di nessun valore pratico nella vita reale.
Pubblichiamo immagini e momenti della nostra vita verso sostanziali sconosciuti, ricevendo “like” o commenti più o meno pertinenti, e per che cosa? Per dei click di mouse, oltre i quali non c’è nulla, nessun riscontro reale?
E se i mouse-click cadono nel vuoto, sui social network non ci si confronta nemmeno con altre opinioni, con altre persone, perchè pochissimi sono quelli disposti a mettersi veramente in discussione, con “amici” di cui al massimo si scorge un nome o un’immagine del profilo.
Lo devono aver ben capito i fondatori di Facebook o Twitter: il social network ha successo perchè è solo un vivido falò delle vanità di ciascuno, perchè non ci si confronta con altri se non con se stessi. Inutilmente, perchè ciascuno in fondo è veramente d’accordo solo con quanto ostenta nel pubblico del cyber-spazio, pirandelliana maschera.
La trappola dei social network è data dal fatto che l’unico interlocutore che si ha davanti è la Rete, monolite immobile e inespressivo, specchio dell’ego di chi posta e twitta. Secondo me postiamo e twittiamo solo il desiderio di plasmare il mondo ad immagine e somiglianza delle nostre idee, null’altro.
Penso quindi che la sola forma corretta d’utilizzo del social network sia quella per cui è nato, ovvero la pura notifica: in altri termini e più semplicemente, pubblicità.
Ti faccio sapere che c’è quest’evento, ti dico che ci si sarà questa riunione, questa rimpatriata di ex-alunni. Ci vediamo lì.
E parleremo, e rideremo e berremo una birra insieme.
E’ inutile perdere tempo a discutere su internet.

Be Sociable, Share!